01.09.2021

Trattamenti al top per i vostri coils di alluminio

Le linee di sgrassaggio e pre-trattamento FIMI sono progettate per ottenere materiale perfettamente trattato e per migliorare l’efficienza operativa nel pieno rispetto dell’ambiente circostante.

La funzione di questi impianti è quella di sgrassare il nastro, rimuovendo i depositi di olio e polvere risultanti dalla laminazione.
Per ottenere una bobina d’alluminio ottimamente sgrassata, è infatti necessario che la superficie del nastro sia molto pulita e priva di grassi, ossidi, oli e residui delle fasi di lavorazione precedenti.
Il metodo di pulitura deve così essere scelto in funzione degli obiettivi e dei risultati che si vogliono ottenere e a seconda delle condizioni della superficie e del tipo di lega da trattare.

Un ciclo standard può prevedere diverse fasi di trattamento, facendo uso di prodotti di tipo acido e/o alcalino. È anzitutto necessario un pre-trattamento meccanico (spazzolatura), o una neutralizzazione, specialmente quando la natura dello sgrassatore non è del tutto compatibile con quella dei trattamenti di conversione (alcalino/acido). Al termine di questa fase, la superficie dell’alluminio deve essere pulita e uniforme. È fondamentale, dunque, che lo strato superficiale più ricco di ossidi e/o impurità venga rimosso per poter ottenere un risultato ottimale dal punto di vista delle prestazioni.

Il processo di sgrassaggio è generalmente composto da: vasche di raccolta contenenti la soluzione sgrassante; pompe di alimentazione della soluzione sgrassante sulle rampe di spruzzatura; rampe di spruzzatura disposte sopra e sotto il nastro d’alluminio (chiuse in apposite casse metalliche); rulli strizzatori posizionati all’inizio, nella parte intermedia e alla fine delle vasche per permettere l’eliminazione degli oli protettivi e di altre sostanze presenti sul nastro in lavorazione.

I sistemi di trattamento proposti da FIMI sono disponibili in tre versioni:

  • lavaggio con acqua calda;
  • sgrassaggio chimico con prodotti alcalini e/o acidi;
  • sgrassaggio elettrolitico.


I prodotti FIMI presentano una serie di innovazioni in ogni dettaglio, dai rulli strizzatori alle rampe di spruzzatura, dai forni di asciugatura alle celle elettrolitiche, fino ai meccanismi di pulizia meccanici e ai dispositivi di controllo e gestione della linea.
All’interno di tale ambito produttivo, FIMI ha saputo spingersi oltre gli standard di mercato, rendendo possibile la lavorazione di materiale anche molto sottile (a partire da 12 µm) per raggiungere risultati che mantengono inalterate le caratteristiche meccaniche del materiale.
L’efficacia del trattamento e, di conseguenza, la qualità del prodotto finale variano a seconda della tipologia di sgrassaggio prescelta.

La scelta del ciclo di sgrassaggio deve perciò essere fatta in base al risultato finale che si vuole ottenere e all’applicazione a cui è destinato il prodotto lavorato.
Anche il tempo di stoccaggio dei coils deve essere preso in considerazione quando si tratta di scegliere il ciclo di sgrassaggio. Infatti, se le bobine dovranno rimanere immagazzinate per lunghi periodi, la scelta di un ciclo di sgrassaggio sbagliato avrà come conseguenza la presenza o il ripresentarsi sulla superficie del nastro di agenti ambientali o inquinanti che non sono stati rimossi in profondità.

Infine, anche la velocità della linea di sgrassaggio è un parametro fondamentale, poiché ogni tipologia di sgrassaggio ha i propri limiti operativi a parità di spessore del nastro di alluminio.


Principali vantaggi delle linee di Sgrassaggio FIMI

  • Materiali perfettamente trattati grazie alle rampe di spruzzatura appositamente progettate e alla presenza di molte stazioni di risciacquo, l’ultima delle quali dispone di un risciacquo con acqua demineralizzata.
  • Basso consumo di prodotti chimici grazie all’utilizzo di speciali rulli strizzatori che permettono di evitare il trascinamento di soluzioni chimiche.
  • Basso carico inquinante delle acque reflue in conformità con i requisiti stabiliti.
  • Basso consumo del forno di asciugatura grazie all’utilizzo di ugelli ad aria ad alta velocità posizionati all’ingresso del forno.
  • Facile impostazione e controllo dei parametri della linea grazie all'azionamento elettronico tramite PLC.

 

Apparecchiature Speciali

  • Controllo della concentrazione del bagno chimico.
  • Controllo delle acque demineralizzate.
  • Sistema di termoregolazione.
  • Tensiospianatrice in linea.

 

Gamma Standard

  • Alluminio e leghe:  0.12 ÷ 4.0 mm  Velocità fino a 500 mpm
  • Acciaio:                 0.10 ÷ 4.0 mm  Velocità fino a 300 mpm
  • Acciaio inox:          0.10 ÷ 3.0 mm  Velocità fino a 300 mpm
  • Rame:                   0.10 ÷ 2.0 mm  Velocità fino a 300 mpm

 

https://youtube.com/playlist?list=PL3qSjWvrj2pW0kE_7orodkliPV51IIOW1